Vai al contenuto

L’Antica Roma e il Led: un accostamento inedito.

E non solo inedito: parliamo oggi di una vera novità nella storia del lighting design.

La tecnologia LED (Light Emitting Diode) nasce una cinquantina di anni fa, raggiungendo negli anni un’efficienza sempre maggiore. Attualmente l’utilizzo del LED si è notevolmente diffuso grazie a estrema affidabilità, lunga durata, elevata efficienza, basso consumo. Esso ha molteplici utilizzi (telecomandi,comunicazioni ottiche, semafori, …), che raggiungono il culmine nell’illuminazione.

Il LED ha una qualità che, a mio parere, è insuperabile: la varietà di temperature di colore disponibili.
Già, ma cos’è la temperatura di colore?
Essa è quella caratteristica che rende un ambiente accogliente e confortevole oppure freddo e invivibile, ovvero il colore che ha la luce, sia essa una lampadina ad incandescenza (luce molto calda) o una lampada a risparmio energetico (un mondo di orrori…!). E’ la caratteristica fondamentale da valutare nella scelta di una fonte luminosa, ed è generalmente riportata sulla confezione. Quindi, ricordate: da un minimo di 2700 K, per una luce molto calda, ad un massimo di 8000 K, per una luce estremamente fredda. Poi, a voi la scelta!

Roma

Tornando al nostro LED, esso può spaziare enormemente, permettendo al progettista lighting designer di ottenere gli effetti più creativi e stupefacenti.

Ne ho avuto la riprova durante il tour organizzato da Linea Light Group, a zonzo per l’antica Roma. Una scoperta anche per me che, da romana adottiva da qualche decina d’anni, non salivo sul colle Palatino dai tempi del liceo!
Durante la visita alla Casa di Augusto, i lighting designers Carolina De Camillis e Riccardo Fibbi hanno illustrato come l’esigenza principale fosse quella di riprodurre le condizioni di illuminazione orginarie, ovvero la luce naturale. Ciò è stato ottenuto mescolando apparecchi Linea Light a LED con luce calda e luce fredda, con un effetto finale estremamente realistico.

casa di Augusto

Alla Casa di Livia l’obiettivo era diverso: ottenere un effetto teatrale per i tre ambienti attigui. Anche qui, risultato sbalorditivo per la sua delicatezza e coerenza con il contesto.

casa di Livia

Ma l’esempio più eclatante di utilizzo del LED Linea Light lo abbiamo potuto vedere all’interno delle splendide Terme di Diocleziano: un esempio di sapiente utilizzo della tecnologia moderna a servizio della storia di Roma. Qui gli architetti De Camillis e Fibbi hanno saputo esaltare le aree occupate dal più grande complesso termale romano mai costruito (più di 300 ettari per oltre 3.000 persone presenti contemporaneamente) con soluzioni illuminotecniche perfettamente calate nel contesto, a ricreare lo spirito del luogo.

Terme di Diocleziano

Gli architetti garantiscono che ciò non appartenga né sia mai appartenuto al loro stile progettuale, ma è stato realmente inevitabile utilizzare il LED blu per caratterizzare le aree della natatio, l’enorme piscina circondata da colonnati monumentali ormai completamente depredati.

natatio

La passeggiata piena del mio stupore quasi infantile ha avuto il culmine nella riscoperta del Chiostro piccolo della Certosa interna alle Terme: un luogo poetico dove immaginarsi immersi in un silenzio fuori dal tempo.

Chiostro piccolo

Credo che le immagini parlino da sole.
Credo anche che questa giornata abbia sollecitato definitivamente la mia curiosità nei confronti di questa tecnologia così moderna ma anche così rispettosa dell’antico.

Grazie a Linea Light Group per l’opportunità!

4 risposte »

Dai, dai... dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Patrizia Burato a Roma, RM, IT su Houzz

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Sei curioso?

L'architettura a portata di mouse!

|architettura e formazione continua a portata di mouse|

Consigliato da Archidipity

|per non smettere mai di imparare|

Quanti siamo?

  • 339,608 coraggiosi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: