Vai al contenuto

Come ampliare lo spazio? Io conosco il trucco!

Ogni architetto che si rispetti riceve richieste di consigli da amici, parenti, amici degli amici. Perfino i vicini di casa si avvicinano per chiedere consigli riguardanti il colore dei gerani da esporre sul balcone.
Ma questo lo sapevamo tutti, no?

C’è però una cosa che non tutti sapete, ovvero Quale è la richiesta più frequente che viene rivolta ad un architetto.
E’ un dubbio che assilla un po’ tutti e che, in effetti, ha tutte le ragioni di esistere.
Ve lo rivelo?
Ecco qua, La Domanda delle Domande:
Come faccio a far sembrare più ampio lo spazio di cui dispongo?

very-tiny-loft-studio-design-1

La Domanda delle Domande prevede La Risposta delle Risposte.
Che non è ‘Cambia casa!‘, e che forse neanche esiste.
La risposta potrebbe riguardare l’uso sapiente dei colori sulle pareti, oppure alcuni suggerimenti su forme e dimensioni dei mobili. Perché un mobile grande in un ambiente piccolo rimpicciolisce lo spazio e viceversa.
Una questione di scala, insomma.
Ma si potrebbe considerare anche un altro elemento che viene spesso sottovalutato: il materiale ed il colore degli arredi.
Il bianco – si sa – aiuta.
Ma se pensassimo a qualcosa in vetro? Si, proprio mobili in vetro curvato!

Zaha Hadid | Liquid Glacial table

Zaha Hadid | Liquid Glacial table

Confesso che in effetti non li avevo mai considerati nemmeno io. E che non sapevo nemmeno che anche Zaha Hadid si fosse cimentata (questo Liquid Glacial table è in plexiglass, ma è talmente bello…).
Ho sempre pensato a piani in vetro per tavoli, tavolini eccetera, ma mai a mobili interamente realizzati in vetro.
I mobili in vetro curvato possono esaltare la luce presente nella stanza senza occupare visivamente lo spazio: che sia questa La Risposta?

La produzione del vetro curvato richiede una particolare maestria che garantisca mobili particolarmente resistenti e solidi. Ma una volta verificata la qualità, si tratta solo di scegliere… Scrivanie, tavolini, consolles, specchiere, tavoli (addirittura allungabili), mensole: si trova di tutto, a prezzi più che accessibili.
Esatto. A-prezzi-più-che-accessibili!

Ma io ho una confidenza da fare… ho scovato uno store on line, si chiama Infabbrica. Mai nome fu più azzeccato!
I suoi segreti sono una selezione di artigiani e imprese esclusivamente made in Italy, l’eliminazione dei tradizionali sistemi di distribuzione, una filosofia no logo, una produzione solo su richiesta. Insomma, artigianalità e design a disposizione di tutti.

La mia lista dei desideri fa anche un passo in più: non solo arredi in vetro curvato, ma addirittura laccato extra white.
D’altra parte, sono o non sono un’architetto?

 Credits: Infabbrica website oppure click sulle immagini.

2 risposte »

  1. Bello il tavolino zi Zaha, sembra l’esperimento delle creazione del vortice d’acqua che c’è al Muse!
    Per i mobili in vetro laccato mi piacciono ma per ora passo, finchè i miei figli la smetteranno di lasciare impronte appiccicose dappertutto!

    Mi piace

Dai, dai... dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Patrizia Burato a Roma, RM, IT su Houzz

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Sei curioso?

L'architettura a portata di mouse!

|architettura e formazione continua a portata di mouse|

Consigliato da Archidipity

|per non smettere mai di imparare|

Quanti siamo?

  • 339,608 coraggiosi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: