Vai al contenuto

Di vita e di scale. Di salite e di discese.

Qualche tempo fa si discorreva di vita e di scale, di chi scende e di chi sale.
La vita di un’architetto è senz’altro fatta a scale, generalmente in salita che si trasformano però in facile discesa quando accadono imprevedibilmente avvenimenti fortuiti come il seguente.

Metti il caso che qualcuno, un Cliente ad esempio, ti chieda di ri-progettare una scala, una scala dei primi anni ’70, bella nel suo essere esile e leggera, in ferro e legno.
Metti pure il caso che l’impresa incaricata dei lavori ti proponga una bella gettata di cemento armato, monolitica e pesante, ignorando totalmente la problematica di sovraccarico sul povero solaio esistente.
| vedi nota in calce! |

Ecco.
Questo è proprio uno dei casi in cui la vita di un’architetto è in salita: un tema difficile da risolvere, un cliente esigente da accontentare ed un’impresa piuttosto testarda da gestire.
La facile discesa sopravviene dopo aver fatto un giro al recentissimo Fuori Salone, quando l’attenzione è stata attratta da poche e chiare parole: Executive – Scale d’Architettura.
Si tratta della nuova divisione di Rintal, nata per quelli-come-me (parlando di architetti!) che ricercano competenza, tecnica e senso estetico tutti italiani, e che ha da poco debuttato proprio al Fuori Salone presentando Joy, un progetto firmato dal bravissimo Simone Micheli.

Io, il mio problema, l’ho risolto: ho scelto RIALTO.
Si tratta di una scala in acciaio, la cui struttura disegna una sequenza di vuoti e pieni, anche grazie all’uso del vetro. La leggerezza è associata ad un design essenziale e ad un concept contemporano.
Io l’ho scelta con la struttura rettilinea a giorno, in acciaio inox satinato; il gradino è in marmo calacatta ed il parapetto in vetro extra chiaro.

RintalMa c’è anche la versione elicoidale, oltre a tante interessanti finiture per struttura, gradini e parapetto che variano tra diverse essenze di legno, pietre, grès e metalli.

Rintal

Bene. La mia scelta è fatta.
Sarà una passeggiata convincere il Cliente, data la sua fiducia ben riposta (!) in me.
Non sarà una passeggiata persuadere l’impresa a rinunciare al blocco di cemento.

E via, ricominciamo con le discese e le salite!

Nota:
Metti il caso che la scala da sostituire sia, per esempio, proprio questa...

scala

Credits: my Pinterest e Rintal – Executive Stairs website.

8 risposte »

Dai, dai... dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Patrizia Burato a Roma, RM, IT su Houzz

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Quanti siamo?

  • 348,500 coraggiosi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: