Vai al contenuto

Peekaboo, Fendi e Zaha Hadid.

| English version inside

Una delle mie it-bag preferite e la più famosa archistar donna riunite da Fendi per un evento benefico.
What else? (cit.!)

La Peekaboo è ormai un’icona di stile per tutte le appassionate. E lo è anche per chi, come me, bada molto alla comodità e poco poco meno all’estetica.
E’ indiscutibilmente una bella borsa, caratterizzata dalla perfetta manifattura italiana e da un design che la rendono unica.
Attualmente realizzata in tre diverse dimensioni, la sua peculiarità è quella di poter essere lasciata aperta, rivelando così un interno prezioso quanto l’esterno.

…mammma mia, quanto è bella…

| One of my favorite it-bag and the most popular female archistar gathered by Fendi for a charity event.
What else? (cit.!)

Peekaboo has become a style icon for all passionate. And it is also for those who, like me, beware a lot to comfort and a little less to aesthetics.
It is unquestionably a nice bag, characterized by perfect Italian craftsmanship and design that make it unique.
Currently realized in three different sizes, its peculiarity is that it can be left open, revealing an internal precious as the exterior.

Gosh… how beautiful

In occasione della recente apertura di un nuovo flagship store londinese, Fendi ha pensato di riunire le solite celebrities e socialites in un progetto benefico che le ha viste disegnare una loro Peekaboo da mettere all’asta. Di ognuna ne verranno realizzati due esemplari: uno rimarrà alla VIP, e l’altro verrà consegnato al miglior offerente.
In questo gruppo di donne iconiche, c’è una outsider: Zaha Hadid.
Iconica anche lei, figuriamoci. Ma magari più dedita al costruire che all’apparire…

La sua borsa è costituita da strati di pelle nera sovrapposti. Questi strati avvolgono la base della borsa, salendo a coprirne i lati, quasi fossero le pagine di un libro. L’interno è rivestito in pelle color petrolio.
Eccola qua…

| In occasion of the recent opening of a new flagship store in London, Fendi has decided to bring together the usual celebrities and socialites in a charity project that has seen them designing a Peekaboo for an  auction. Each of these Peekaboo will be made in two copies: one will stay with the VIP, and the other will be awarded to the highest bidder.
In this group of iconic women, there is an outsider: Zaha Hadid.
Iconic herself, never mind. But perhaps more dedicated to build than to appear

Her bag is made with layers of stacked black leather. These layers wrap around the base of the bag, folding up to cover the sides, almost like the pages of a book. The inside is lined with petrol-coloured leather.
Here it is

ZAHA HADID WITH FENDI_1 ZAHA HADID WITH FENDI_2 ZAHA HADID WITH FENDI_3

Si… carina…
Ma ora la questione è: Chi spenderebbe almeno 18.000 sterline (valore odierno dell’asta) per acquistare una borsa che non assomiglia neanche un po’ al modello originario???
E non vorrei sembrare irriverente, eh!

| Yes… Lovely…
But
now the question is: Who would spend at least £ 18,000 (today’s value of the auction) to buy a bag that does not look like it the original model??
And I do not want to sound disrespectful!

Credits: Dezeen and Fendi websites.

1 risposta »

Dai, dai... dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Patrizia Burato a Roma, RM, IT su Houzz

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Sei curioso?

L'architettura a portata di mouse!

|architettura e formazione continua a portata di mouse|

Consigliato da Archidipity

|per non smettere mai di imparare|

Quanti siamo?

  • 339,608 coraggiosi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: