Vai al contenuto

Thom Browne: Tokyo flagship store

| English version below |

Thom Browne

Va bene, lo ammetto.
Non sapevo chi fosse Thom Browne, finché non mi è caduto l’occhio su questa foto che lo ritrae.
Molto chic nella sua mise con pantalone a vita alta, orlo che scopre una caviglia nuda e stringate senza calzino (o con calzino fantasmino… guardate bene la foto della versione inglese!).
Mio marito, fissato per l’eleganza classica stile Avvocato Agnelli, si sta rotolando sul pavimento dalle risate.
I miei occhi, abituati ai look maschili di Giorgio Armani, stanno sanguinando!!!

Eh, che devo dire… noi siamo italiani, siamo cresciuti con la classe e l’eleganza nelle vene.
Lui invece è un pluripremiato stilista newyorchese della nuova guardia.
E, evidentemente, sono io che non capisco!

Comunque, cadutomi l’occhio sul suo ritratto fotografico, non ho potuto fare a meno di informarmi meglio su di lui e sui suoi negozi monomarca.
La sua prima collezione sfila nel 2009 a Pitti Immagine. Nel frattempo avvia una collaborazione con Moncler Gamme Bleu.
Nel 2010 sfila sulle passerelle parigine, e nel 2011 presenta la collezione femminile. Mostre presso i più importanti musei mondiali e premi… Vogue, GQ, Council of Fashion Designers of America… Insomma, si direbbe uno bravo, no?

Io adoro Moncler, pur ritenendo che abbia prezzi lievissimamente alti!
E guardate un po’ che ci ha combinato il nostro Thom, ispirandosi alla tradizione delle Highland scozzesi.

 

Originale, non c’è dubbio. Interessante il passaggio dalla tradizione all’innovazione tipica di Moncler. Ma chi andrà in giro così abbigliato?

E poi, ci sono le sue collezioni, uomo e donna.

 

 

Robetta giusta giusta per uscire a fare la spesa… Comunque, indubbiamente geniale. E bravo.
Anche se lo preferisco nella collezione donna…

Il primo flagship store di Thom Browne, dopo la sede storica di Tribeca-NY, è stato aperto nel 2013 a Tokyo. Si trova nell’Aoyama district, nello spazio occupato precedentemente dal nostro 10 Corso Como, ed è stato progettato da Masamichi Katayama e dal suo studio Wonderwall.
Secondo Katayama, il design del negozio rispecchia perfettamente la visione e l’estetica dello stilista.
La facciata senza insegne è in marmo grigio, con una sola piccola porta in vetro, che non permette ai passanti di capire cosa vi sia all’interno. Tensione, mistero e curiosità conducono in un interno freddo e sobrio costituito da tre piani collegati da una scala che permette la percezione dell’intero spazio.

 

Avete notato gli arredi di artisti del calibro di Jacques Adnet e Gio Ponti?
Non so, sono perplessa.
Ma davvero il negozio e le collezioni di Browne sono coerenti tra loro???

Credits: Click sulle immagini. Tutte le immagini del negozio sono di KOZO TAKAYAMA.

Thom Browne

Okay, I admit it.
Thom Browne, I did not know who he was until I crashed into this picture of him.
Very chic in his outfit with high-waisted pants, hem who discovers bare ankles and lace up shoes without socks (or with short socks… look at this picture!!).
My husband, set to the classic elegance Agnelli style, is still rolling on the floor with laughter.
My eyes, accustomed to the look of Giorgio Armani fashion, are bleeding !

Eh, I have to say… we are Italian, we grew up with the class and elegance in our veins.
But he is an award-winning New York designer of the new guard.
And, obviously, I just do not understand!

However, falling my eye on his photographic portrai , I could not help but inform me better of him and his brand stores.
His first collection was shown at Pitti Immagine in 2009. In the meantime, he started a collaboration with Moncler Gamme Bleu.
In 2010 Paris catwalks, and in 2011 he presented the women’s collection. Exhibitions at major museums worldwide and prizes… Vogue , GQ, Council of Fashion Designers of America… I mean, he seems a good one, or not?

I love Moncler, while considering that it has very high prices!
And look a bit at what have combined our Thom, inspired by the tradition of the Scottish Highlands.

 

Yes, no doubt. Interesting link between tradition and the innovation typical of Moncler. But who goes around dressed like this?

And then there are his collections, men and women.

 

 

Some stuff just right to get out to the grocery store… Anyway, undoubtedly brilliant . And bravo.
Although I prefer the women’s collection…

The first Thom Browne’s flagship store, after the historic home of Tribeca-NY, was opened in 2013 in Tokyo. In Aoyama district, the shop is located in the space previously occupied by our 10 Corso Como, and was designed by Masamichi Katayama and his architecture firm Wonderwall.
According to Katayama, the store’s design perfectly reflects the vision and the aesthetics of the designer.
The facade is unmarked gray marble, with one small glass door, which does not allow pedestrians to see what there is inside. Tension, mystery and curiosity lead to a cold and sober interior consisting of three floors connected by a staircase that allows the perception of the entire space.

 

Have you noticed the furniture by the likes of Jacques Adnet and Gio Ponti?
I do not know, I’m puzzled.
But really the store and the collections of Browne are consistent with each other??

Credits: Click on the images. All images of this store are by KOZO TAKAYAMA .

11 risposte »

Dai, dai... dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Patrizia Burato a Roma, RM, IT su Houzz

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Sei curioso?

L'architettura a portata di mouse!

|architettura e formazione continua a portata di mouse|

Consigliato da Archidipity

|per non smettere mai di imparare|

Quanti siamo?

  • 339,786 coraggiosi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: