Vai al contenuto

Aim by Flos

| English version below |

Ebbene si, ancora Flos.
Ne abbiamo già parlato molte volte per i suoi prodotti storici, oggi invece è la volta di una delle loro più recenti produzioni: la lampada Aim di R. & E. Bouroullec.
Bellissima.

Già, ma cos’è che la rende così bellissima? Cos’è che colpisce il nostro occhio e la fa percepire come diversa da tutte le altre?
In fin dei conti, si tratta di una sorta di lampadario classico, no? NO!
Tre sono gli elementi originali che i fratelli Bouroullec utilizzano, prendendo come riferimento proprio il classico apparecchio a soffitto che molti di noi hanno al centro delle stanze (non io!!!).
Aim è sì un sistema di sospensione, ma si libera dalla centralità tramite la possibilità di posizionare ed orientare la lampada a proprio piacimento.
E i cavi? Questi oggetti così orribili, diventano l’elemento caratteristico che, utilizzato in abbondanza, assume una vera valenza estetica.
Infine, le dimensioni. Vista in foto può sembrare una lampada normale, quasi banale. È vedendola dal vivo che ci si rende conto di quanto quel banale riflettore sia grande nella proporzione dell’insieme (diametro 24.3cm, altezza 21.1 cm).

Dove la immagino? Ovunque!
In un angolo… Magari un grande living con una Aim in ogni angolo dello spazio.
Oppure sopra ad un tavolo. Tante, mescolate, intrecciate, alte e basse, nere e bianche e alluminio.
E lungo un corridoio? Una meraviglia!
Per poi non parlare di ristoranti, show-rooms, negozi…
Credo che sia veramente perfetta ovunque!

Credits: immagini tratte da Flos e ARclick design.

| Yes, still Flos.
We’ve talked about many times for its historical products, but today it is the turn of one of their latest productions : the lamp Aim of R. & E. Bouroullec.
Beautiful.

Yeah, but what is it that makes it so beautiful? What is it that strikes our eye and makes us perceive as different from all the others?
After all, it is a kind of chandelier, right? NO!
Three are the original ingredients that use the Bouroullec brothers, taking as reference the classical model, that many of us have in the middle of the rooms (not me!).
Aim is a suspension system, but is free from the centrality thanks to the possibility to position and orient the lamp as needed.
And the cables? These objects so horrible, they become the feature that, used in abundance, takes a real aesthetic value.
Finally, the dimensions. Seen in photo it may seem like an ordinary lamp, almost trivial. If you see it live you realize how that trivial reflector is large in proportion to the whole (diameter 24.3 cm, height 21.1 cm).

Where to use Aim? Everywhere!
In a corner… Maybe a large living room with an Aim in every corner of the space.
Or on top of a table. Many, mixed, twisted, high and low, black and white and aluminum.
And down a hallway? A wonder!
And then not talk to restaurants, showrooms, shops…
I think it’s really perfect everywhere!

Credits: images from Flos e ARclick design.

8 risposte »

Dai, dai... dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Patrizia Burato a Roma, RM, IT su Houzz

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Sei curioso?

L'architettura a portata di mouse!

|architettura e formazione continua a portata di mouse|

Consigliato da Archidipity

|per non smettere mai di imparare|

Quanti siamo?

  • 344,687 coraggiosi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: