Vai al contenuto

Architè! Puoi veni’ qua in cantiere?

Ora, ricordiamo tutti IL PRIMO POSTULATO DEL CANTIERE, giusto?
Quello che recitava Portare in cantiere SOLO il disegno che serve in quel preciso momento. E poi distruggerlo in mille pezzi. Eccetera eccetera.

Ecco. Ho una POSTILLA da aggiungere.

Ma prima i fatti.
L’Architè (oui, c’est moi), dopo l’accordo tra cliente ed impresa sulle questioni economiche, consegna a quest’ultima i disegni esecutivi del progetto, in modo da metterla in condizione di avviare il cantiere. Comunica inoltre che gli esecutivi degli impianti arriveranno a breve.
Dato che l’impresa stima una durata dei lavori di otto mesi otto (che manco la famosa Fabbrica di San Pietro…), l’Architè si concede circa 15 gg naturali e consecutivi per partorire (mai parola fu più azzeccata!) ‘sti esecutivi.
Tutto questo accadeva lo scorso sabato.

Ebbene. L’altro ieri, mercoledì, La Telefonata.
– Architè! Ma che, puoi veni’ qua in cantiere? [NdA: il cantiere si trova a circa 100 km da Roma…]
– Venire quando, scusa??
– Ora! (pausa)  Je la fai?
– Ma no che non c’è la faccio!
Disse l’Architè pensando all’altro cantiere da visitare, al figlio da prendere a scuola, la spesa da fare, oltre ai famosissimi caxxi e mazzi vari.
Allora domani?
Ahaaa…. Architè si insospettisce…
– Scusa, ma che succede? Perché devo venire così di corsa?
No… perché… stamo a ffà l’impianto elettrico e dovremo sape’ delle cose…
– Ehhhh??? E come lo state a ffà????? Co’ quali disegni, scusate???
Co’ quelli che m’hai dato tu!
– Che t’ho dato io quando????
Quelli pe’l’offerta, du’ mesi fa!

CIRCEO, Due Palme

Da cui la POSTILLA DEL CANTIERE:
Distruggere ogni cosa abbia l’aspetto di un disegno vecchio, fosse anche la carta igienica con i disegnini. Perchè ogni cosa potrebbe essere scambiata per un progetto esecutivo.

Ps di riflessione (di una pesantezza abnorme!):
Ma sono le imprese che non capiscono i disegni o gli architetti che producono roba incomprensibile, simile alla carta igienica?
NO! Non voglio sentire le risposte………. 😆

11 risposte »

  1. rimane il problema grave degli schizzi fatti con il matitone sui muri; quelli li devi tirare via con mazzetta e scalpello o sperare che sopravvenga la rasatura delle pareti in tempi brevi…

    Mi piace

Dai, dai... dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Patrizia Burato a Roma, RM, IT su Houzz

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Sei curioso?

L'architettura a portata di mouse!

|architettura e formazione continua a portata di mouse|

Consigliato da Archidipity

|per non smettere mai di imparare|

Quanti siamo?

  • 339,287 coraggiosi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: