Vai al contenuto

LC4 by Cassina

LC4, sigla curiosa, vero?
Eppure, indica uno degli oggetti più famosi al mondo ed uno dei più contraffatti, quasi quanto la Neverfull di Vuitton!
[qui per chi non sapesse nemmeno di Neverfull… 😀 ]

| LC4, a curious code, isn’t it?
Yet, it indicates one of the most famous objects in the world and one of the most counterfeited, almost as much as the Louis Vuitton Neverfull!
[here for those who do not know even Neverfull … :-D]

LC4 sta per Le Corbusier 4. Si tratta della più nota chaise longue esistente, disegnata nel 1929 proprio da Le Corbusier, con Jeanneret e Perriand. Che italiani non sono… Ma lo è l’azienda che la produce in esclusiva dal 1965, Cassina, alla quale va il merito di proseguire nella produzione di oggetti che appartengono ormai alla storia del design.

| LC4 is Le Corbusier 4. This is the best known existing chaise longue, designed in 1929 by Le Corbusier, with Jeanneret and Perriand. Who are not italians at all … But it is the company that produces it exclusively since 1965, Cassina, which has the merit of continuing the production of objects that now belong to the history of design.

LC4, Le CorbusierL’avete riconosciuta, vero?
Questa poltrona ad inclinazione variabile ha una culla in acciaio cromato lucido o verniciato nero opaco.  Il piedistallo è in acciaio verniciato nero opaco. Il materassino può essere in pelle (con poggiatesta in pelle nera o dello stesso colore del materassino), in pelle con pelo e poggiatesta in pelle nera (come nella foto), in tessuto écru con poggiatesta e poggiapiedi in pelle. Il poggiatesta è imbottito con ovatta di poliestere.

| Have you recognized it?
This armchair with adjustable tilt has a polished chrome plated or matte black enamel steel frame. The base is made of matte black enamel steel. The mat can be leather (headrest in black leather or in the same colour as the mat), ponyskin or cowskin and black leather headrest (as pictured), in special beige canvas with leather headrest and footrest. The headrest is padded with polyester wadding.

LC4, Le Corbusier

Sono queste le caratteristiche che la rendono unica e che ne garantiscono l’originalità. Quindi attenzione!
Volendo poi procedere con l’acquisto, bisogna dare un’occhiata anche alle saldature: nell’originale sono lisciate e lucidate grazie alla spazzolatura, nelle copie… non proprio. E poi alla pelle utilizzata: lucida e morbida nell’originale, opaca e rigida nelle copie.
Inoltre, per garantirne l’autenticità, ogni pezzo della collezione è rigorosamente numerato e porta impressa la firma degli autori.

| These are the characteristics that make it unique and that guarantee its originality. So watch out!
Wishing to proceed with the purchase, you have to take a look at welds: in the original are smoothed and polished thanks to the brushing, in the copies … not really. And then the leather used: the original is shiny and soft, opaque and hard in copies.
In addition, to ensure authenticity, each piece in the collection is strictly numbered and has the imprint of the signature of the authors.

LC4, Le Corbusier

E’ uno dei miei must have. Inutile specificarlo, vero?
Perché ancora non l’ho acquistata? Perché non ho il posto giusto dove mettere un oggetto così importante e non esattamente piccolo (misura 56,4 x 160 cm), e poi, ehmm…, costa un pochino! 😉

| It is one of my must haves. No need to say, right?
Why I still have not purchased? Because I don’t have the right place to put a so important and not exactly small (size 56.4 x 160 cm) object, and then, uhmmm …, it costs a little! 😉

LC4, Le Corbusier

In ogni caso, se qualcuno volesse farmi un regalo, la vorrei completamente bianca! Grazie!!! 😀

| Anyway, if someone wanted to give me a gift, I would like to have it completely white! Thanks! 😀

2 risposte »

  1. bella, ma sai che ti dico? preferisco una cosa piu semplice, anche perche io quando leggo cambio mille posizioni e questo oggetto mi sembra non idoneo alle mie mie modalita di lettura… 🙂
    Pero bellissimo questi post. a proposito, ma l’oggetto della nostra amica non è una cosa del genere…? 🙂

    Mi piace

Dai, dai... dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Patrizia Burato a Roma, RM, IT su Houzz

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Sei curioso?

L'architettura a portata di mouse!

|architettura e formazione continua a portata di mouse|

Consigliato da Archidipity

|per non smettere mai di imparare|

Quanti siamo?

  • 339,608 coraggiosi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: