Vai al contenuto

Parentesi by Flos

Flos, ParentesiUn esempio del genio italiano.
Uno degli oggetti più semplici mai creati è entrato nella storia del design mondiale.
Parlo di un apparecchio illuminante, disegnato nel lontano 1970 da Pio Manzù (che morì prima di vederlo in produzione) e da Achille Castiglioni (del quale parleremo spesso…) e subito messo in produzione da Flos.

Parentesi è una lampada a sospensione, ovvero a soffitto, alimentata da una normalissima presa a parete.
Essa è costituita da pochi semplici elementi: un cavo in acciaio, attaccato a soffitto tramite un gancio ad espansione coperto da un elemento copriforo, tenuto in tensione da un peso che sfiora il pavimento; lungo questo cavo scorre la parentesi, cioè un tubolare in acciaio sagomato (a forma di parentesi, appunto) in modo tale da creare attrito sul cavo in tensione. Il portalampada in gomma scorre su questa parentesi, e mantiene la sua posizione sempre grazie all’attrito. Con il semplice utilizzo delle mani si possono trovare infinite configurazioni: niente cacciaviti, nè odiose brucole o pinze.
Il montaggio ed il suo utilizzo sono semplicissimi, a prova di donna. Anche se architetto!
Le uniche varianti di questo apparecchio riguardano la finitura del tubolare in acciaio, la parentesi, che può essere cromata (la più nota), ma anche nera, rossa o bianca.

Io amo Parentesi.
Io la utilizzerei ovunque. Perché sta bene ovunque!
E’ un oggetto essenziale, quasi banale, ma assolutamente unico ed irripetibile.
In casa mia ce ne sono due, una in soggiorno ed una in camera da letto, entrambe cromate. Ora sto pensando che ne vorrei una bianca per la camera di mio figlio ed una rossa per il bagno!
E, pensando al rapporto tra Parentesi e mio figlio, una nota: Mai allentare la tensione del cavo! Il tubolare, e con esso la lampada, cadrebbero a terra, frantumandosi!!
Ma, figlio a parte, è veramente fantastica!!!

[Qui la nascita di questi appuntamenti]

Flos, Parentesi

Flos, Parentesi

An example of the Italian genius.
One of the simplest objects ever created has entered the history of the world design.
I’m talking about suspendend lighting, designed in 1970 by Pio Manzù (who died before seeing it in production) and by Achille Castiglioni (we will talk about him again…) and immediately producted by Flos.

Parentesi is a pendant lamp, powered by a normal wall socket.
It consists of a few simple elements: a steel cable, attached to the ceiling by a hook covered by a blanking element, held in tension by a weight that beat the floor; along this cable flows the parentesi, that is a tubular steel shaped (in the form of brackets = parentesi) in such a way as to create friction on the cable in tension. The rubber bulb holder slides on this bracket, and maintains its position thanks to friction. With the simple use of hands you can find endless configurations: no screwdrivers, nor hateful pliers or rivets.
The assembly and its use are very simple, woman proof. Although she is an architect!
The only variations are in the finish of the steel tube, the bracket, which can be chromed (the best known), but also black, red or white.

I love Parentesi.
I would use everywhere. Because this is good anywhere!
It’s an essential object, almost banal, but absolutely unique and unrepeatable.
In my house there are two, one in the living room and one in the bedroom, both chrome. Now I’m thinking that I would like a white one for my son’s room and a red one for the bathroom!
And, thinking about the relationship between Parentesi and my son, a note: Never loosen the cable tension! The tubular, and with it the lamp, would fall to the ground, shattering!
But, son apart, it’s really fantastic!

[Here the birth of this appointment]

Castiglioni, Parentesi

12 risposte »

  1. Bellissima!!!
    Ma lontano dai piccoli mostri! Filippo, appunto, ha allentato la famosa tensione all’età di 9 mesi e non ti immagini fin dove ho ritrovato i vetri.
    Per fortuna il tutto senza conseguenza alcuna.
    Comunque, irrinunciabile!!!!

    Mi piace

  2. Ciao! ho un progetto con altre mamme! Prendere in gestione i campi giochi del nostro paese…. Vorrei chiederti una bella idea “economica” x realizzare un angolo con ombra x attività di laboratorio!!!
    Lo so sono sfacciata!
    Ho deciso che anche se il bimbo non arriva vorrei vivere nel loro mondo!!!
    Sono folle????

    Mi piace

Dai, dai... dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Patrizia Burato a Roma, RM, IT su Houzz

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Quanti siamo?

  • 360,187 coraggiosi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: