Vai al contenuto

Le piscine

Siamo giunti alla fine di giugno ed ancora non abbiamo parlato di piscine.
Bisogna rimediare immediatamente!

Le piscine possono essere distinte in due grandi gruppi: piscine a skimmer e piscine a sfioro.
Le piscine a skimmer sono caratterizzate da un bordo perimetrale su cui vengono distribuite le aperture (skimmer), poste a filo dell’acqua. Attraverso queste aperture l’acqua viene raccolta, filtrata e ri-introdotta nella piscina tramite bocchette di mandata. Gli skimmer vanno adeguatamente posizionati e correttamente dimensionati, in modo da non creare zone morte in cui l’acqua ristagna.
Le piscine a sfioro non hanno bordo, ma il pelo dell’acqua è a filo con il terreno circostante. L’acqua della piscina fluisce nel canale perimetrale, permettendo così di ripulire continuamente ed uniformemente la superficie dell’acqua. Sono queste le piscine di ultima generazione, tecnologicamente più avanzate delle precedenti. Ed indubbiamente più affascinanti.
Le finiture utilizzate per il bordo piscina sono generalmente il klinker ceramico od il gres porcellanato. Gli stessi materiali possono essere utilizzati per l’interno della vasca, che può anche essere realizzato con pannelli modulari prefabbricati, assemblati in fabbrica.
Nel caso di vasche piccole, è possibile utilizzare il dispositivo per il nuoto controcorrente, che crea un flusso di corrente tale da permettere di nuotare. Una sorta di tapis-roulant nell’acqua!
E poi, l’elemento fondamentale: l’illuminazione. Sapientemente studiata è in grado di trasformare completamente la percezione dello specchio d’acqua. Possono essere utilizzati i tradizionali fari subacquei, ma i risultati più affascinanti si ottengono con i led, bianchi o colorati.

Nella mia carriera di architetto mi sono imbattuta spesso nella progettazione e realizzazione di piscine. Piscine di grandi alberghi o piscine private di appartamenti di lusso (realizzate all’attico di un fabbricato romano con vista su Roma nord!): è sempre un tema molto divertente da sviluppare, che, anche nel caso di vasca minima, concede grandi soddisfazioni.

Rio de Janeiro

Guardate ora questa immagine. Siamo in un noto hotel di Rio de Janeiro (di cui non farò volutamente il nome), quelli sono i miei piedi ed il pesciolino nell’acqua è mio figlio. Questa piscina riassume tutto ciò che non va fatto. Tanto che ne sono uscita immediatamente data la totale mancanza di igiene [è stato un po’ più difficile fare uscire mio figlio, che poi è stato adeguatamente lavato e disinfettato!]!
Lungo il bordo sono disposte delle bocchette che buttano acqua nella vasca. La vasca è completamente priva di griglie o bocchette di raccolta, e le griglie sono invece collocate lungo tutto il perimetro a circa 20 cm dal bordo. Non ho capito come avvenisse il ricambio dell’acqua, e tutti gli animaletti morti che galleggiavano assieme alle foglie degli alberi… beh, ho preferito non approfondire!
Lo so… non mi rilasso neanche in vacanza!

Ora vediamo le immagini della rete che più mi hanno colpita.

pool1

Una piscina a sistema misto, dove la parte a sfioro è quella rivolta verso il panorama. Bello.

pool2

Qui siamo a Miami. E l’acqua della piscina che si mescola visivamente con quella del mare è, come direbbero là, really gorgeous!

pool3

Una casa realizzata attorno alla piscina. Un sogno svegliarsi e fare immediatamente quei 2000 metri quotidiani!

pool4

Contesto affascinante, complice anche il tramonto e l’idea di aperitivo che aleggia in questo scatto!

pool5

Bello il verde circostante. Belli il rivestimento in mosaico e la cascata. Bello il pavimento in legno. E bello pure il colore utilizzato!

pool6

Ecco, qui si rivela la mia vera fissazione. Io adoro le piscine molto strette e lunghe, come se fossero una corsia di piscina olimpionica. Mi piacciono perché mi paiono funzionalmente ideali alle mie esigenze di nuotatrice, ed anche perché mi ricordano gli abbeveratoi delle mucche delle mie montagne. 😉

pool7

Ancora una piscina che sembra finire nel mare. Ma qui mi hanno conquistata le palme e la luna piena. E quel leggero venticello che si intuisce!

pool8

Piscina bellissima. Fantastico il bordo a sfioro, così come è spettacolare il fondo degradante che permette il tipo di utilizzo raffigurato.

pool9

Beh, innanzi tutto questa casa è in vendita! Siamo in Grecia e mi piace da matti il rapporto strettissimo che c’è tra la casa e l’acqua.

pool10

Altra casa in vendita. Ibiza. Che altro devo aggiungere? E’ anche lunga e stretta come piace a me…

pool11

Concludiamo con la mia preferita. Mi piace per il suo inserimento in un contesto rurale che fa parte della nostra italianissima tradizione. Fantastica la scelta di materiali naturali, e l’idea della cascata perimetrale. Insomma, la adoro!

Scrivendo questo post mi sono resa conto di quanto mi appassioni questo tema. Se ne volete altre puntate, basta chiedere!

Le immagini: per saperne di più, basta cliccare sulla foto, o rovistare nel mio Pinterest.

Ps: qui la nascita di questi appuntamenti settimanali.

10 risposte »

Dai, dai... dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Patrizia Burato a Roma, RM, IT su Houzz

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Quanti siamo?

  • 360,337 coraggiosi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: