Vai al contenuto

La doccia

la doccia di casa Pattibum

la doccia di casa Pattibum

Era facile prevedere che ne avrei parlato prima o poi, visto il successo del post sulle vasche da bagno!
Quindi, oggi ci dedichiamo alle docce, preferite dalla maggior parte di coloro che si lavano.
[Perché, se non ti lavi, non hai nemmeno un preferito, no? :-D]

Anche in questo caso, parliamo di un oggetto da me poco amato.
Poco amato fino all’evoluzione del design dei piatti doccia che oggi sono ultra piatti, quasi invisibili, e fino all’evoluzione della tecnologia che ci permette di realizzare docce senza piatti doccia, ovvero docce a pavimento.
Possiamo infatti dividere le docce proprio in queste due grandi famiglie: quella delle docce con piatto doccia (più o meno invisibile) e quella delle docce senza piatto doccia, ovvero a pavimento.
Ma vi ricordate di quando i piatti doccia erano alti almeno 8-10 cm dalla quota del pavimento? Non era poi così tanto tempo fa, e probabilmente molti di noi ne utilizzano uno quotidianamente. Erano abbastanza bruttini, no?

Guardate un po’ cosa c’è in giro ora….
Incominciamo dalle docce tradizionali, con piatto doccia.

doccia 01

Un piatto doccia in materiale acrilico disegnato da Philippe Starck: linee semplici e pulite. Mi è utile per sottolineare che ormai i piatti doccia in ceramica sono da considerarsi superati. L’evoluzione dei materiali fa passi da gigante: approfittiamone, no?

doccia03

Un piatto doccia sottilissimo, incassato nel pavimento. Attenzione, però: lo spessore del massetto (è quella parte di 6 -10 cm di cemento che viene gettata sopra al solaio, e potrebbe avere funzioni strutturali…) deve poterlo permettere!

doccia05

Piatto doccia in acciaio smaltato, ha uno spessore minimo di 2,5 cm. Di nuovo, attenzione: non tutti sono in grado di montare questi piatti doccia. [Le maestranze non fanno corsi di aggiornamento…]

Vediamone qualcuno in opera, ovvero installato in bagni reali.

doccia04

Fantastico, vero? Da notare gli accessori.

doccia11

Siamo già nella zona sogni! Una piccola stanza adibita a doccia, con tanto di sedute e di soffione doppio. Da tenere a mente per la prossima casa!

doccia19

Questa è apparentemente banale, ma guardate il soffione: meraviglioso!

doccia18

Qui… vabbè, un monolocale o giù di lì!!! 😀
Ho scelto questa immagine per il suo stile classico, che non impedisce comunque di realizzare una doccia mega-ga-la-tti-ca!!!

Vediamo ora qualche esempio di doccia a pavimento.
Con una premessa valida per tutte le immagini. Attenzione all’impermeabilizzazione: la signora del piano di sotto potrebbe non avere piacere a fare la doccia insieme a voi! Quindi guaina: liquida, solida, come-ve-pare, ma tanta, fino all’altezza del soffione, sulle pareti e sul pavimento.

doccia09Bello l’utilizzo dello stesso materiale per pavimento e pareti. Quell’oggetto sulla sinistra è il termosifone!

doccia17Bella doccia. Magari si bagna tutto il bagno, soprattutto se è un bambino ad usarla, ma checcimporta!

doccia10Forse la mia preferita. Bello il trattamento della superficie e funzionale la creazione di un gradino che delimita l’area bagnata. E poi, si può sempre schizzare chi nel frattempo si sta lavando i denti!!! 😀

doccia07Doccia lussuriosa! Bella, anche in una casa modernissima.

Ed ora una piccola galleria sui soffioni. Perché, in realtà, è proprio il soffione a fare la differenza tra un’esperienza soddisfacente ed una mediocre.
Ma attenzione anche qui: verificate la pressione dell’acqua, che potrebbe rendere inutile l’acquisto e l’installazione di un soffione come quelli qui sotto. La pressione dell’acqua non dipende dalla bravura dell’architetto o dell’idraulico: a volte l’impianto condominiale è realizzato in modo tale che non vi siano alternative ad una doccia con un getto debole.
[Ne so qualcosa…]

doccia14Un soffione di spessore minimo. Impensabile fino a qualche anno fa.

doccia16Un soffione, al contrario del precedente, con uno spessore importante. Da notare le forme geometricamente spigolose.

doccia15E questa immagine… beh, il trionfo della doccia! Soffione enorme a soffitto, due cascate a parete e cromoterapia: What else?

Allora: doccia o vasca da bagno??? 😉

Le immagini: per saperne di più, basta cliccare sulla foto.

Ps: qui la nascita di questi appuntamenti settimanali.

2 risposte »

Dai, dai... dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Patrizia Burato a Roma, RM, IT su Houzz

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Quanti siamo?

  • 360,337 coraggiosi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: